Guida alle Vacanze e ai Viaggi in Umbria

PERUGIA-ASSISI CAPITALE EUROPEA DELLA CULTURA 2019

PERUGIA-ASSISI CAPITALE EUROPEA DELLA CULTURA 2019


www.perugiassisi2019.eu

http://www.perugiassisi2019.eu/  “Perugia e Assisi affrontano insieme la sfida di candidarsi a capitale europea della cultura 2019. Abbiamo deciso di giocare le nostre carte in modo originale, rispetto alla tradizionale idea della “città” della cultura. Una città che esce dalle sue mura  http://www.perugiassisi2019.eu/
e si proietta nel territorio; due città che stringono una alleanza strategica in
nome del comune sviluppo. E’ un progetto che può dare slancio, rafforzare la
coesione, produrre iniziative e stimolare la fantasia. Non solo a Perugia e Assisi,
ma anche a tutta le regione. E’ un segnale di innovazione: spingersi, finalmente,
oltre antichi localismi e storiche rivalità che hanno caratterizzato il passato
dell’Umbria. Ragioniamo adesso con l’ottica di una sinergia del territorio, convinti
che l’asse Perugia-Assisi abbia una grande potenzialità attrattiva e rappresenti
una immagine ed una suggestione di comunicazione forte. Secoli fa le nostre due
città si sono fatte la guerra. Oggi affronteranno insieme ed alleate questa sfida. Si
è creato un asse territoriale che rappresenta una parte significativa di Umbria,
non solo e non tanto geograficamente ma per il complesso di titoli e di risorse che
legittimano una candidatura così importante. Siamo due realtà che traducono in
alta qualità della vita un modello in cui si incrociano storia, arte, tradizioni,
ambiente, coesione sociale. Perugia ed Assisi cercano un nuovo sviluppo, dopo che
entrambe hanno portato a termine importanti opere infrastrutturali.Vogliamo ora
che il nostro futuro sia cementato dalla malta della cultura, della coesione sociale,
della tutela dell’ambiente, dei diritti di cittadinanza e della partecipazione. In una
parola, la qualità urbana. Siamo certi di avere tutte le carte in regola per giocare
questa scommessa. Le nostre città sono unite – tratto che consideriamo decisivo -
dalla cultura della pace e del dialogo. Significa aprire le menti ad una idea di
convivenza, di condivisione delle responsabilità rispetto al futuro del Pianeta, di
superamento di ogni fondamentalismo. Perugia e Assisi sono legate tra loro dal
lungo serpentone di donne e uomini che percorrono il sentiero della pace e della
speranza tracciato da Aldo Capitini, per arrivare tutti insieme nella città di San
Francesco. Nessuno, più e meglio delle nostre due comunità può interpretare
questa speranza. Pensiamo, il sindaco di Assisi ed il sindaco di Perugia, città che
per di più sono governate da due diverse maggioranze politiche, che sia possibile,
anzi necessaria, una operazione di marketing territoriale che sommi la forze di
due realtà urbane vicine, diverse, per molti aspetti complementari. Possiamo
trovare un precedente importante, in tempi molto recenti, nella formula fortunata
(il cosiddetto modello umbro) delle grandi mostre (Perugino, Pinturicchio) che
hanno tracciato percorsi in cui l’arte si inseriva nelle suggestioni del paesaggio
collegava tra loro, secondo un preciso progetto storico, città e borghi. Perché non
disegnare una originalità di proposta umbra anche in questa competizione?
Questo significa che attorno alla candidatura delle due città si potrà lavorare
anche per la promozione complessiva del territorio della provincia e della regione,
sottolineando in tal modo una specificità umbra che fa della rete arte-culturaqualità
della vita un modello peculiare, riconosciuto nel mondo. Non è una
candidatura che esclude; al contrario, è una proposta a produrre iniziative e a
stimolare la voglia di partecipazione. I due Comuni svolgeranno il loro compito di
promotori con convinzione, ma naturalmente è fondamentale che attorno a
questa sfida, al concreto tavolo di lavoro che da adesso deve costituirsi, si trovino
in sintonia istituzioni, rappresentanze politiche e sociali, centri di cultura,
associazioni, forze economiche. Devono essere le due città in tutte le loro
articolazioni a recepire il senso della candidatura e a cogliere l’opportunità che
questa presenta. La sfida ha un senso se si riesce a creare uno sforzo corale delle
nostre comunità, a partire dall’orgoglio condiviso di presentare al Paese e
all’Europa una terra che sa di avere tutti i requisiti per essere scelta come
capitale europea della cultura, e che tale vsi sente. Non sfugge a nessuno che
parliamo di una grande opportunità di sviluppo, perché sono rilevanti le risorse
che generalmente derivano da un formidabile indotto economico e turistico che lo
status di capitale europea della cultura comporta. Si apre dunque una fase
stimolante, perché capitale europea della cultura significa non soltanto legare con
un percorso logico tutte le migliori risorse delle due città, dal patrimonio artistico
alle grandi manifestazioni all’ alta formazione (Università degli studi, Università
per stranieri, Conservatorio, Accademia di belle arti, le Soprintendenze), dalle
istituzioni laiche a quelle religiose, ma anche e soprattutto scrivere un progetto
per il futuro”. I PROSSIMI PASSAGGI Le due Amministrazioni comunali hanno
nominato un pool di dirigenti per definire i prossimi passaggi istituzionali. Il
gruppo si è riunito una prima volta presso il Comune di Assisi, presenti il sindaco
Ricci e l’assessore alla cultura di Perugia, Andrea Cernicchi. Il lavoro è già
cominciato per procedere alla scelta di un logo. Questa avverrà attraverso una
larga partecipazione popolare ed un concorso aperto a tutti. Nei prossimi giorni si
svolgeranno le sedute dei due Consigli Comunali chiamati a deliberare sulla
proposta di candidatura congiunta. Seguiranno incontri con i presidenti della
Regione Umbria e della Provincia di Perugia, con il sindaco di Cordoba (candidata
a capitale europea della cultura per il 2016) a Madrid in occasione delle
manifestazioni per la Festa della Repubblica, con istituzioni culturali, economiche,
sociali delle due città. Si procederà poi alla costituzione di un comitato promotore
e di un comitato scientifico, l’individuazione del presidente del comitato
promotore, la scelta di personalità che fungano da testimonial della candidatura.
Entro settembre sarà realizzato un evento di presentazione ufficiale della
candidatura con i rappresentanti di città già capitali europee.

Indietro: Offerte e Last Minute


In evidenza
Home Page
Uffici Turistici e pro loco numeri util
Contatti
Bed and Breakfast Fontecese
Come Arrivare
Offerte e Last Minute
PERUGIA-ASSISI 2019

Guida
Città di Castello
Gubbio
Perugia
Assisi
Foligno
Spello
Trevi
Todi
Orvieto
Spoleto
Terni
Amelia
Norcia
Cascia
Bed and Breakfast Fontecese
Narni
Donazione della Santa Spina - Montone
Araba Fenice Stagione concertistica
Offerte e Last Minute
PERUGIA-ASSISI 2019

Itinerari

Dormire

Mangiare

Aziende Umbre

Escursionismo, Sport e Benessere

Eventi e Cultura

Umbria le cose da non perdere

Tesori da Gustare



Previsioni Meteo
Meteo Umbria

Immagini
SAN MARIANO CORCIANO

Galleria fotografica

Giudizi e opinioni
Voto: 5Voto: 5Voto: 5Voto: 5Voto: 5
Bellissima Assisi e nelle zone vicine IL LAVANDETO DI ASSISI: Itinerario natural
Tutti i giudizi

Storie e racconti
IL TRENINO BLU-PRIMA PARTE.
I racconti degli utenti

I Sondaggi
I luoghi più belli dell'Umbria
Elenco sondaggi

Forum di discussione
Umbria e turismo
Elenco forum

Link

vacanze nel mondo
umbria.name è una guida del circuito InfoVacanze.net